Chi siamo

Patrick Ghirlanda

Classe 1981 - Capo dei capi

"Guarda quella nuvola... sembra una capra!"

Mi raccontano che già da piccolo amavo la natura e gli animali: abitando a Dino-Sonvico, piccolo paese a 7 km da Lugano, ogni momento libero lo passavo in campagna o nei boschi sia con la mia famiglia che con i compagni di scuola.

La vacanze scolastiche, invece, le trascorrevo sempre a Osco, in Leventina, paese d'origine dei nonni materni, dove scarponi e zaino erano gli accessori indispensabili per le innumerevoli escursioni organizzate da papà, docente di educazione fisica.

Le camminate per raggiungere una cima o un laghetto, le "levatacce" per riuscire a vedere i camosci, le settimane di "sopravvivenza" con la tenda e il fuoco in Seira, hanno lasciato un segno indelebile tale da guidarmi nella mia scelta professionale.
Ne è la prova il fatto che anche mia sorella Genny ha scelto di vivere a Osco e aiuta il marito Marco Pedrinis nell'azienda agricola di famiglia.

"Contadino di montagna" rispondevo fiero a chi mi chiedeva cosa avrei fatto nel futuro.

Terminati gli studi all'istituto agrario cantonale di Mezzana e aver assolto il servizio militare ho finalmente avviato la mia attività di agricoltore, stabilendomi nella stalletta della bisnonna a Freggio, frazione di Osco, con i primi 40 capretti. Dopo tre annni di "gavetta" in condizioni quasi ottocentesche, era giunto il momento di intraprendere il salto di qualità: la costruzione della nuova stalla!

L'azienda "La Parpaiora" deve il proprio nome al terreno sul quale si trova la stalla: da sempre definito per la sua particolare forma di farfalla (parpaiora appunto in taron, il dialetto di Osco). Ho voluto rendere omaggio ai miei antenati con questo nome per me ricco di significato.

LARA GHIRLANDA (-Jurietti)

Classe 1989 - Moglie di Patrick

L'amore per la natura e gli animali mi ha sempre affascinata sin da piccola. Nata a Osco, cresciuta per dovere a Cadro, durante i weekend e le vacanze scolastiche trascorrevo il mio tempo libero in valle Leventina, all'aria aperta, in compagnia di tutti gli animali che popolavano il paese e la mia cavalla con la quale condivido più di 20 anni di amicizia. Giocavo spesso nel bosco, cercando sempre nuovi passatempi con i miei amici d'infanzia e mia sorella. "Ai miei tempi" playstation, wii, e PC non c'erano ancora, o almeno, a casa mia non erano fortunamente ancora arrivati.

Ricordo anche che a chi mi chiedeva cosa sarei diventata da grande, rispondevo "farò la veterinaria oppure la levatrice". A 15 anni però, ho preso completamente un'altra strada ed ho svolto la maturità commerciale a Massagno. Ora gestisco l'ufficio e la contabilità di entrambe le attività (agriturismo e azienda agricola), durante l'estate sono all'agriturismo e quando c'è bisogno do una mano con le faccende di stalla (quanto possibile, perché sono purtroppo allergica al fieno).

Fortunatamente ho trovato un compagno con cui condivido le mie passioni, e benché non abbia perseguito le mie idee da bambina, mi sono comunque ritrovata con un'azienda agricola in famiglia, con la quale amo passare il mio tempo libero, soprattutto in compagnia dei nostri splendidi animali.

Tullia e Sandro "Grillo" Ghirlanda

In questa complessa scacchiera dove si lavora, compiti e funzioni si accavallano, ci sono due pedine importanti perché al centro di diverse attività.

Siamo i genitori di Patrick e più che pedine siamo in verità due torri: amiamo le sfide, i problemi li affrontiamo di petto, ci occupiamo e curiamo scrupolosamente diversi ambiti a cominciare dall'azienda agricola, dove ci occupiano soprattutto della consegna dei prodotti in tutto il Ticino. Inoltre non manchiamo mai attorno al bancone della lavorazione della carne quando bisogna fare la mazza, oppure preparare un vitello o un capretto.

Dopo 5 anni di gestione della cucina dell'agriturismo, abbiamo deciso di diminuire  un po' il grosso impegno ed ora diamo una mano nelle grandi occasioni e ci occupiamo della spesa settimanale.